La canapa ha un terpene con proprietà antinfiammatorie ed analgesiche: il β-mircene

Alla scoperta di un terpene della cannabis ligh , cos’è il β-mircene?

Il mircene o β-mircene è un terpene aciclico dalle proprietà antifiammatorie, si trova comunemente in natura, possiamo trovarlo contenuto nell’olio essenziale di molte piante, come : la citronella, il luppolo, mango, verbena, timo, alloro ed anche nella Cannabis Sativa l.
 

La sua fragranza è molto particolare, richiama l’odore della terra e del muschio, con note speziate e balsamiche, che variano di genetica in genetica.

Essendo un composto non tossico, ( è stato studiato attraverso il test di Ames) e nemmeno genotossico, ovvero non danneggia il DNA, viene spesso usato per le sue proprietà anti-infiammatorie ed analgesiche.

 

Come fa il Mircene a diminuire il dolore?

I suoi effetti antifiammatori sono ancora sotto studio, ma secondo la linea scientifica attuale sono dovuti alla sua capacità di inibire l’enzima cicloossigenasi (COX), il responsabile della produzione di “mediatori del dolore”

 

Il mircene agisce sul dolore, insieme ad endocannabinoidi, citochine e sopratutto oppiodi endogeni (prodotti dal corpo) che insieme agiscono sui recettori presenti sui neuroni, in modo da bloccare la trasmissione del dolore.

 

Questo sistema analgesico combinato “pianta-uomo” è puramente naturale e si limita ad agire dove necessario, in contrasto con l’utilizzo di  farmaci oppiacei o benzodiazepine, che non hanno questo controllo limitato e tendono ad avere controindicazioni.

Proprio per questo motivo salutistico, il mircene ( attraverso l’utilizzo delle piante che lo contengono) è stato ampliamente usato nel corso della storia dalla medicina popolare in tutto il Mondo.

mirceneLa Cannabis ed il mircene, un connubio perfetto

Il mircene contenuto nella pianta di Canapa Sativa l. potenzia le proprietà dei fitocannabinoidi.
Sempre secondo studi scientifici, pare che questo terpene riduce la barriera, detta emato-encefalica, che impedisce alle sostanze di arrivare al cervello, diciamo si “fa riconoscere” e ne aumenta quindi la permeabilità.
 
Grazie a questo passpartout le altre sostanze benefiche della pianta di canap, vengono meglio assorbite dall’organismo, aumentando quindi le proprietà benefiche percepite.
 
 
Questo rende la cannabis una pianta più efficace rispetto alle altre piante medicali.
 
 
 

Qualità dei terpeni: ecco perchè conviene la cannabis biologica

Alla luce di quanto precedentemente scritto, la qualità di coltivazione della pianta di canapa influisce sulla quantità e qualità dei terpeni contenuti in essa ( motivo per cui coltiviamo col metodo biodinamico).

Lasciando la pianta, crescere in modo naturale e con miscele di terreni “super soil” congrui, si ottiene un risultato ottimale di crescita della pianta, senza carenze o sforamenti.

In questo modo le infiorescenze di cannabis light avranno un dose abbondante di terpeni di qualità, che se non successivamente trattati ( azioni che noi evitiamo) donano al consumatore una reale sensazione di benessere.

Lascia un commento

Torna su
Open chat